Allarme: prevenzione cardiovascolare dei pazienti affetti da HIV

Ematologia | Medical Information Dottnet | 29/11/2012 13:33

I pazienti affetti da HIV sono particolarmente esposti a sviluppare malattie cardiovascolari, tuttavia in questi pazienti il piano terapeutico, spesso non include la prevenzione mediante aspirina.

Lo dimostra uno studio pubblicato su Clinical Infectious Deseases che ha preso in considerazione
397 pazienti affetti da HIV e per i quali in accordo con le linee guida nazionali bisognava procedere a considerare nell’approccio terapeutico anche una profilassi per le malattie cardiovascolari. Dallo studio è emerso che solamente al 17% dei soggetti analizzati era stata prescritta la terapia con aspirina e le probabilità raddoppiavano per ogni fattore di rischio addizionale di malattie cardiovascolari, ipertensione e diabete (OR=2.13, 95% CI=1.51-2.99). Tuttavia il basso impiego non coadiuva il processo di prevenzione primaria che invece sarebbe necessario in questi soggetti e che i medici dovrebbero tenere in considerazione.

 

Bibliografia: Greer A. Burkholder et al., Underutilization of Aspirin for Primary Prevention of Cardiovascular Disease among HIV-Infected Patients, Clin Infect Dis. (2012) doi: 10.1093/cid/cis752

Clicca per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato