Influenza, oltre trecentomila italiani ammalati

Redazione DottNet | 17/12/2012 19:09

infettivologia influenza sanità-pubblica simg

 

L'influenza finora ha messo a letto 349.350 italiani, di cui 69mila nella settimana fra il 3 e il 9 dicembre. E, in questo periodo, 228mila persone sono state curate per malattie respiratorie acute (sindromi parainfluenzali), che da ottobre hanno fatto registrare 1,7 milioni di casi. Lo rivela il Bollettino sull'influenza della Societa' Italiana di Medicina Generale (Simg).

 

 ''Le Regioni a maggiore incidenza - spiega Claudio Cricelli, presidente Simg - sono state Valle d'Aosta, Trentino e Campania. Il freddo intenso degli ultimi giorni ha contribuito ad aumentare il numero di persone colpite dall'influenza rispetto alle settimane precedenti, con un'incidenza pari a 1,15 casi per mille abitanti (all'inizio di novembre era di 0,68 per mille)''.  Ma il picco vero e proprio, secondo la Simg, arrivera' con le feste di Natale. Quest'anno il virus sara' di gravita' media rispetto al passato e colpira' complessivamente dai 4 ai 6 milioni di italiani, l'8% della popolazione. ''I medici di famiglia sono pronti per affrontare al meglio questa situazione - continua Cricelli -. In queste settimane continuiamo ad insistere perche' sempre piu' cittadini si vaccinino. Fino alla fine dell'anno si e' ancora in tempo per farlo. Devono vaccinarsi soprattutto le categorie a rischio, come malati cronici, anziani e bambini. Noi ci siamo attrezzati con la nostra rete di medici sentinella che effettua un monitoraggio quotidiano su tutto il territorio nazionale. L'obiettivo e' ridurre al massimo le complicanze della malattia''. Dalle rilevazioni iniziate a meta' ottobre, conclude Cricelli, ''e dagli ultimi dati, risulta che il virus influenzale e' sempre piu' diffuso e le malattie respiratorie simili all'influenza stanno avanzando''.