GSK acquista Genlabs per 57 mln di dollari

Redazione DottNet | 04/11/2008 12:13

virus

GlaxoSmithKline (Gsk) espande il suo business nel campo delle terapie anti-epatite C. La compagnia britannica annuncia l'acquisizione della società californiana Genlabs Technologies per circa 57 milioni di dollari (1,30 dollari cash per ogni azione Genlabs). Il board direttivo di Genlabs raccomanda agli azionisti di accettare l'offerta, si legge in una nota. Il closing della transazione è previsto per dicembre.

Genlabs, sottolinea il comunicato, ha dimostrato un'attività record contro il virus dell'epatite C (Hcv). L'azienda "ha identificato numerose nuove classi di inibitori che hanno come bersaglio meccanismi del ciclo virale mai esplorati in precedenza", evidenzia Zhi Hong, senior vice president dell'Infectious Diseases Centre of Excellence in Drug Discovery di Gsk. Insieme a collaborazioni già in corso, l'acquisizione di Genlabs offre a Gsk "un'ampia piattaforma di drug discovery contro l'Hcv, indirizzata contro nuovi target e mirata ad approcci terapeutici innovativi" nella lotta a questa infezione, puntualizza.