La Fimmg Torino protesta contro i tagli al 118

Redazione DottNet | 17/01/2013 16:53

fimmg sindacato pronto-soccorso

I medici di medicina generale protestano contro la ristrutturazione del 118 decisa dalla Regione Piemonte. ''Il modello aziendalistico che e' stato realizzato - affermano - comporta zero risparmi ma una grande diminuzione dell'efficienza del servizio''.  ''Il 28 dicembre 2012 - spiega la Fimmg, Federazione italiana medici medicina generale - la Giunta regionale di Roberto Cota ha approvato una delibera che aggrava la situazione gia' critica del 118 piemontese.

Le modifiche proposte per il riordino del sistema non solo non producono alcun risparmio, ma comportano a parita' di costi una marcata diminuzione dell'efficienza del 118, con la diminuzione dei mezzi medicalizzati''.  ''La riorganizzazione di un settore cosi' delicato - rimarcano - non e' stata condivisa con gli operatori, ne' discussa con le forze sociali, e neppure e' frutto di un ampio consenso politico. La delibera ripropone di fatto una nuova azienda, che gestisce autonomamente risorse economiche e personale. Forse si e' cosi' trovato - concludono - il modo di assicurare una poltrona ai soliti signorotti''.