Alto rischio di depressione dopo il primo infarto

| 17/01/2013 17:09

depressione

Per una persona sopravvissuta ad un infarto aumenta di quasi il 50% la probabilità di ammalarsi di depressione, soprattutto nei primi mesi dopo l’incidente rispetto alle persone sane, o quanto meno che non soffrono di patologie cardiache. 

 

E’ questa la stima che hanno dato alcuni studiosi dell’Università del Lussemburgo; lo studio è stato effettuato su test sottoposti ai pazienti della sperimentazione e dalle loro risposte è emerso anche che se i medici trascurano l’insorgere di una patologia psichiatrica allora ci potrà essere un fattore di rischio aggiuntivo che inficia la salute dei pazienti cardiopatici.

Vögele CChrist OSpaderna H. Integrative Research Unit on Social and Individual Development, University of Luxembourg Walferdange, Luxembourg. Cardiac threat appraisal and depression after first myocardial infarction. Front Psychol. 2012;3:365. doi: 10.3389/fpsyg.2012.00365.

Clicca qui per tenerti aggiornato