Gruppo Roche, fatturato in crescita, ma in Italia è in flessione

Redazione DottNet | 30/01/2013 14:46

Cresce del 4% il fatturato del Gruppo Roche nel 2012, toccando 45,5 miliardi di franchi svizzeri, contro i 42,5 del 2011, grazie alle vendite in oncologia e al business dei prodotti destinati ai laboratori clinici. Lo rende noto la multinazionale elvetica.  In particolare, l'utile operativo core e' stato di 17,160 miliardi (15,149 nel 2012) e l'utile operativo diluito per azione (Eps) e' stato di 13,62 franchi, superiore del 10% rispetto agli obiettivi.

 Inoltre, il flusso di cassa libero operativo e' cresciuto anch'esso del 10%, raggiungendo i 15,4 miliardi di franchi.  la Divisione Pharmaceutical ha fatto registrare un fatturato di 35,232 miliardi di Franchi (32,794 nel 2012) e la Divisione Diagnostics 10,267 (9,737 nel 2012).  Il Consiglio di Amministrazione ha proposto un aumento del dividendo dell'8%, a 7,35 franchi svizzeri. Dividendo che la multinazionale prevede di aumentare ulteriormente nel 2013.   A livello italiano (Roche S.p.A.), la divisione farmaceutica registra nel 2012 un fatturato in flessione rispetto al 2011, pari a 895,9 milioni di euro, confermandosi comunque terza azienda del settore farmaceutico e prima nel ranking ospedaliero. Anche Roche Diagnostics registra nel 2012 un fatturato (413 milioni di euro) in flessione rispetto al 2011, pur conservando la leadership nel mercato della diagnostica.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato