Lo sbiancamento dei denti altera l’attività delle proteasi dentali

Odontoiatria | Medical Information Dottnet | 11/02/2013 15:48

Una ricerca pubblicata sul Journal of Dental Research ha esaminato come lo sbiancamento dei denti sia dannoso per il tessuto pulpare dentale duro e molle osservando alcuni parametri prima e dopo tale processo.

Sono state esaminate: le nanostrutture dello smalto tramite la Microscopia a forza atomica (AFM), la composizione chimica della dentina mediante la Spettroscopia Infrarossa (FTIR), le metalloproteasi della matrice sono state monitorate con substrati fluorogenici ed è stata valutata la presenza di specie reattive dell’ossigeno (ROS) nella polpa dentale. I ricercatori hanno valutato, in seguito allo sbiancamento dei denti, un’alterazione di tutti i parametri esaminati; infatti, a confermare questa teoria, è stata rilevata una corrosione della nanostruttura dello smalto ed anche una perdita di carbonato e proteine dalla dentina con un aumento dell’attività proteolitica.

 

Sato C, Rodrigues FA, Garcia DM, Vidal CM, Pashley DH, Tjäderhane L, Carrilho MR, Nascimento FD, Tersariol IL. Centro Interdisciplinar de Investigação Bioquímica, UMC, Mogi das Cruzes, Brazil. Tooth bleaching increases dentinal protease activity. J Dent Res.2013 Feb;92(2):187-92. doi: 10.1177/0022034512470831.

Clicca qui per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato