Federfarma, via libera dal Consiglio di Stato alle analisi di prima istanza in farmacia

Redazione DottNet | 19/02/2013 19:17

federfarma ssn farmacia

Il parere reso ''al Presidente della Repubblica dal Consiglio di Stato conferma la piena legittimita' delle analisi di prima istanza effettuate nelle farmacie, come previsto dalla normativa relativa ai nuovi servizi''. Lo afferma con soddisfazione Annarosa Racca, presidente di Federfarma.

 Il Consiglio di Stato ha, infatti, evidenziato che ''effettuare in farmacia autoanalisi di prima istanza, mediante semplici strisce e reattivi predosati - sottolinea Racca in una nota - non lede le competenze professionali dei chimici che contro tale misura della normativa sui servizi avevano presentato ricorso al Presidente della Repubblica''.  Le autoanalisi in farmacia sono parte integrante di quel progetto di farmacia dei servizi che risponde a domande di prevenzione e di salute dei cittadini e rende la farmacia sempre piu' integrata con il Servizio sanitario nazionale. L'introduzione di nuovi servizi in farmacia, conclude Racca, ''e' in linea con l'obiettivo di territorializzare l'assistenza rendendola piu' vicina al cittadino e meno onerosa per il servizio pubblico''.

Se l'articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l'apposita funzione

fonte: Federfarma