I pagellini dei manager sanitari della Regione Lombardia: al top Mara Azzi di Bergamo, in fondo alla classifica ma con voto alto Alessandro Mauri di Pavia

Redazione DottNet | 02/03/2013 18:37

La Regione Lombardia ha diffuso i 'pagellini' dei direttori generali, ovvero le valutazioni relative al 2012 con le quali vengono certificate le prestazioni di chi ha guidato Aziende ospedaliere, Asl della Lombardia e l'Azienda regionale di emergenza-urgenza (Areu).  I punteggi (con un massimo fissato a 100) sono in particolare assegnati in base al raggiungimento di obiettivi che riguardano l'efficacia e la qualita' dei servizi e la corretta gestione amministrativa.

Nell'attribuire le valutazioni e' stato coinvolto l'Organismo indipendente di valutazione, ossia un giuri' di esperti esterni alla Regione.  ''Come ogni anno - commenta il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni - esprimiamo una valutazione sul grado di raggiungimento degli obiettivi assegnati ai manager della sanita' attraverso i provvedimenti assunti dalla Giunta. Il coinvolgimento, per il secondo anno, di un ente terzo, composto da esperti indipendenti, in maniera non formale ma sostanziale, conferma la scelta della meritocrazia e della massima trasparenza come criterio e metodo''.  Per quanto riguarda le Asl, il punteggio piu' alto (96,65) va a Mara Mazzi di Bergamo, seguita da Carmelo Scarcella di Brescia (96,08). All'estremo piu' basso della classifica, ma con un voto comunque molto alto, c'e' Alessandro Mauri dell'Asl di Pavia (92,88).  Negli ospedali, invece, la valutazione piu' alta va a Luigi Ablondi dell'Ospedale Maggiore di Crema (95,30), seguito da Giuseppe Rossi dell'Azienda Ospedaliera della Provincia di Lodi (94,82). I voti piu' bassi toccano a Cesare Ercole dell'Ospedale di Treviglio-Caravaggio (89,31) e a Enzo Umberto Brusini (82,94) dell'ospedale San Paolo di Milano mentre il direttore dell'Areu Alberto Zoli registra un 91,48.

Fonte: Regione Lombardia

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato