Aifa incontra Aiom e Cipomo sui registri dei farmaci oncologici: l’importanza della collaborazione tra medico e farmacista

Redazione DottNet | 12/03/2013 14:05

Nei giorni scorsi si è tenuto un incontro, presso la sede AIFA, con i rappresentanti di AIOM e CIPOMO finalizzato ad un confronto sulle nuove strategie adottate dall’AIFA per i Registri dei Farmaci Oncologici sottoposti a Monitoraggio e sulle principali problematiche correlate alla transizione dalla vecchia alla nuova, e più performante, piattaforma web. Durante l’incontro l’AIFA ha espresso apprezzamento per il costante impegno di tutti gli operatori sanitari, sottolineando l’importanza di un’attiva collaborazione tra la figura del medico e quella del farmacista, anche in questa fase di transizione.

Entro la fine del prossimo mese di aprile saranno attivate le funzioni per la piena operatività dei farmacisti relativamente alle dispensazioni  e sarà garantito, per ciascun  reparto ospedaliero, l’accesso a tutti i medici autorizzati. AIFA, consapevole del crescente carico di lavoro richiesto agli operatori sanitari, intende continuare anche il confronto con le Regioni per l’individuazione di possibili soluzioni volte a facilitare il dialogo tra i diversi sistemi informatici e, dove possibile, evitare duplicazioni in relazione alla raccolta dei dati sulle prescrizioni.  AIOM, CIPOMO ed AIFA concordano sul ruolo strategico che i Registri hanno avuto fino ad oggi come strumento di appropriatezza e di applicazione di meccanismi di rimborso condizionati alla performance. Nel corso dell’incontro AIFA ha illustrato il razionale alla base dell’attuale evoluzione di questo strumento che AIOM e CIPOMO intendono supportare offrendo il proprio contributo specialistico. I nuovi Registri saranno caratterizzati da un’architettura incentrata sulla patologia piuttosto che sul farmaco; la centralizzazione dei dati in AIFA e la logica alla base dei nuovi Registri consentiranno inoltre uno scambio di informazioni più completo con tutti gli altri sistemi informatici dell’Agenzia e permetteranno la restituzione di analisi di outcome.  I partecipanti hanno stabilito di individuare un’agenda comune di lavoro per continuare il dialogo avviato che AIFA intende estendere ad altri soggetti nella convinzione che il confronto costante con le società scientifiche, i rappresentanti degli operatori sanitari e dei pazienti sia un’opportunità per svolgere al meglio ogni attività. In occasione dell’incontro AIFA ha, inoltre, comunicato di avere ultimato la fase di nomina del Comitato Consultivo Area Oncologica.

Fonte: Aifa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato