Mangiare in fretta fa ingrassare

Nutrizione | Redazione DottNet | 06/11/2008 11:42

Chili di troppo per gli 'speedy gonzales' a tavola. Vuotare velocemente il piatto, finendo sempre di mangiare prima degli altri, raddoppia le probabilità di sovrappeso e obesità. Lo sostiene uno studio giapponese, pubblicato sul 'British Medical Journal'. Inutile dunque, nella lotta con l'ago della bilancia, stare a preoccuparsi di ciò che si mangia, se poi non si pensa al come e si ingurgita tutto nemmeno fosse una gara olimpica. I ricercatori dell'università di Osaka hanno passato al setaccio le abitudini alimentari di 3 mila persone, giungendo alla conclusione che mangiare con lentezza, aumentando il tempo dedicato a pranzo e cena, ha un impatto sul peso.

E, ovviamente, influisce sul senso di sazietà. La metà dei volontari coinvolti nello studio confessava di mangiare velocemente. E risultava avere, rispetto al resto del gruppo, problemi di peso. In particolare, gli uomini avevano l'84% di probabilità in più di essere grassi, le donne il doppio. Ai velocisti della tavola, i ricercatori ricordano un vecchio consiglio della nonna, da tenere presente se si vuole tenere a bada l'ago della bilancia: masticare lentamente, 20 volte almeno, prima di inghiottire. Il rischio altrimenti, spiega Ian McDonald dell'università di Nottingham alla Bbc news online, è che si inceppi il meccanismo di comunicazione che dice al cervello di smettere di mangiare perché lo stomaco è pieno.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato