La regione Calabria nel 2013 risparmierà 55 milioni sulla spesa farmaceutica. L’80 per cento dei medici ha aderito alla ricetta elettronica

Redazione DottNet | 05/04/2013 15:01

Nel 2013 la Calabria risparmierà 55 milioni di euro sulla spesa farmaceutica. E' il dato reso noto  dal presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti.   ''La Regione - ha aggiunto Scopelliti - ha già fatto un accordo quadro sui farmaci nel 2010 e la procedura ci ha consentito un risparmio del 40% con le aziende produttrici. Questo nuovo accordo sottoscritto aumenta questa percentuale di sconto al 50,5% e ciò significa che noi nel 2013 potremo risparmiare qualcosa come 55 milioni di euro sui farmaci''. 

  ''Abbiamo utilizzato un'idea maturata nell'Asp capofila di Cosenza - ha detto ancora Scopelliti - che ha già sperimentato con grande successo tale percorso che ci consente di pagare le aziende da 21 a 40 giorni. Cio' significa dare risposte per i pagamenti entro i sessanta giorni''. Il presidente della Regione ha parlato anche della ricetta elettronica. ''Dal 66% di qualche settimana fa - ha precisato - il dato di stamattina è che l'80% dei medici ha aderito a questo progetto. Per la ricetta elettronica siamo sicuramente tra le regioni virtuose e quelle più attente a questo tema e questo e' un altro risultato positivo che si aggiunge in un'azione sicuramente incisiva, delicata e difficile come quella che riguarda il comparto della sanita'. Si tratta di un qualcosa che non toglie nulla al cittadino. Razionalizza l'utilizzo dei farmaci, lo rende ancora piu' efficiente ed efficace e ovviamente comporta un grande risparmio dimostrando, quindi, che si puo' risparmiare senza gravare su nessuno. In questi mesi, poi, la Regione ha avviato una sorta di sensibilizzazione per l'utilizzo dei farmaci generici, dando vita ad un'attivita' mirata a cercare di incentivare l'utilizzo di questi medicinali''. ''In alcune aziende, inoltre - ha sottolineato ancora Scopelliti - sono state applicate sanzioni ai medici che prescrivevano farmaci che non si utilizzavano. Tutto questo incide sul disavanzo regionale e dimostra che qui non c'e' una minore efficienza, ma c'e' una razionalizzazione ed un intervento tempestivo evitando, nel contempo, uno sperpero inutile''. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: Regione Calabria

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato