Anestetisti ed Ostetrici: la necessità di una migliore comunicazione

Medical Information Dottnet | 08/04/2013 11:38

Uno studio americano, pubblicato recentemente, ha messo in evidenza la necessità di avere una maggiore comunicazione tra medici anestesisti ed ostetrici per ottenere una pianificazione ottimale dei parti cesarei; questa esigenza nasce ad esempio, nel caso di tagli cesarei d’urgenza, in cui possono sorgere complicazioni sia materne che fetali legate all’anestesia.

Gli ostetrici, in base ai risultati pre-parto ed alle valutazioni intra-partum, possono decidere di modificare le modalità del parto e ciò ha un impatto diretto sulla prassi anestetica; la mancanza di familiarità, da parte degli anestesisti, sulle valutazioni fetali intra-partum e la significatività dei risultati, possono ostacolare una cura ottimale di entrambi i pazienti. I ricercatori americani, quindi, dichiarano che è necessario migliorare la comunicazione tra anestesisti ed ostetrici per ridurre il rischio di gravi conseguenze sia materne che fetali.

Moaveni DM, Birnbach DJ, Ranasinghe JS, Yasin SY. From the Departments of *Anesthesiology, Perioperative Medicine and Pain Management, Obstetrics and Gynecology, and ‡Epidemiology and Public Health, University of Miami Miller School of Medicine/Jackson Memorial Hospital, Miami, Florida. Fetal Assessment for Anesthesiologists: Are You Evaluating the Other Patient? Anesth Analg.2013 Apr 4.

Clicca qui per tenerti aggiornato

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato