Infertilità, a Torino di discute di terapie personalizzate

Redazione DottNet | 11/04/2013 16:37

La personalizzazione della terapia per incrementare il successo della Procreazione medicalmente assistita (PMA): e' uno dei temi centrali in esame al convegno sull'infertilita' ''Leading Innovation in Fertility'', che si apre a Torino domani ed e' promosso da Merck Serono.

 Nonostante il calo di natalita', in Italia i dati dell'ultima Relazione del Ministero della Salute mostrano ''una costante crescita del trend relativo agli indicatori dell'efficacia delle tecniche di PMA - spiegano gli organizzatori -: nel 2010 i bambini nati grazie alla PMA hanno superato quota 12.000, con un aumento pari a circa il 16% rispetto a quanto rilevato per l'anno precedente, e le gravidanze hanno subito un aumento pari al 10,5%''.  La personalizzazione del trattamento rimane uno dei temi centrali, secondo Alberto Revelli (nella foto), Responsabile della Struttura Dipartimentale di Fisiopatologia della Riproduzione e PMA dell'Ospedale Sant'Anna di Torino. ''Per ogni paziente - spiega - e' necessario attuare una strategia terapeutica su misura. Inoltre, oggi - prosegue -, grazie all'affinamento delle tecniche di PMA, per ottimizzare le probabilita' di gravidanza non e' piu' necessario produrre una grande quantita' di ovociti; cio' rende possibile effettuare stimolazioni ormonali piu' lievi e ridurre le complicanze''.  Il Piemonte, con i suoi nove centri, si attesta tra le regioni piu' attive per la PMA. Nel 2010 sono state trattate 2.472 coppie, pari al 5,6% del totale nazionale, con tecniche di II e III livello. 

Fonte: Merck Serono

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato