Odontoiatri e Cardiologi: l’importanza di una co-gestione dei pazienti

Medical Information Dottnet | 13/05/2013 12:35

aspirina cardiologia odontoiatri

La chirurgia dentale è una prassi molto comune e da uno studio pubblicato recentemente è emersa la necessità, da parte degli odontoiatri, di una collaborazione tra i vari medici specialisti per i pazienti in cura con politerapie; in particolare con i cardiologi.

I ricercatori hanno analizzato i risultati dello studio ed hanno concluso che, ad esempio, un intervento odontoiatrico può essere eseguito su pazienti che assumono una dosa giornaliera di aspirina solo se il dentista ha valutato il rapporto rischio-beneficio per l’impiego di misure locali rispetto al totale arresto della terapia antiaggregante; per i pazienti che però hanno subito uno stenting coronarico, l’odontoiatra è tenuto a chiedere un consulto cardiologico prima di cessare la terapia con i farmaci antiaggreganti. La co-gestione dei pazienti da parte dei medici è necessaria per la valutazione dei rischi a cui va incontro il paziente.

Chee FY, How CH. National Heart Centre Singapore, Singapore. chee.fang.yee@nhcs.com.sg Doctor, my dentist wants your opinion. Singapore Med J. 2013 Jan;54(1):11-3; quiz p.14.

Clicca qui per leggere l'articolo