Racca, apprezziamo la disponibilità del Ministro

Redazione DottNet | 06/06/2013 11:40

Apprezzamenti, in Federfarma, per le considerazioni offerte ieri dal ministro Lorenzin alle commissioni di Camera e Senato sulla farmacia dei servizi. Per la presidente di Federfarma, Annarosa Racca, è l’ulteriore segnale che nei rapporti tra titolari e governo si comincia a respirare un clima nuovo. Ecco l’intervista apparsa sul sito di Federfarma:

Presidente, quale valutazione dà delle parole del Ministro?

 Si può solo dire che incoraggiano. Anche perché ritrovo le stesse considerazioni che Lorenzin fece con noi nell’incontro di qualche giorno fa. Nessuna promessa da “politico” dunque, quello il Ministro ha detto a noi è ciò che si propone di fare.

Nel suo intervento alle Camere, Lorenzin ha messo in relazione la farmacia dei servizi con lo snellimento dei pronto soccorso e la riorganizzazione degli ospedali…

E’ un passaggio importante. Vuol dire che le farmacie sono finalmente considerate una risorsa delle Cure primarie alla pari con tutte le altre. E vuole anche dire che la farmacia dei servizi può essere lo strumento con cui erogare sul territorio determinate prestazioni a un costo minore per il Ssn. Noi lo dicevamo da anni, le farmacie sono una risorsa di risparmio, non un costo da tagliare.

Il Ministro potrebbe diventare un alleato nel confronto con le Regioni perché si arrivi rapidamente al rinnovo della Convenzione…

Lo speriamo, anche perché se non si rinnova la Convenzione la farmacia dei servizi non riuscirà mai a completare il proprio percorso, come auspica il Ministro. Ma noi vogliamo il rinnovo non solo per permettere ai titolari di erogare i servizi, intendiamo anche riportare in farmacia la distribuzione di tutti i farmaci, per superare l’attuale frammentazione.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato