Concorso farmacie, al via la Campania. Palermo, stop a 29 nuove sedi

Farmacia | Redazione DottNet | 10/06/2013 11:34

Con Decreto Dirigenziale AGC Assistenza Sanitaria Settore Farmaceutico n. 29 del 23 maggio scorso è stato approvato il Bando di Concorso, per soli titoli, per l’assegnazione di farmacie al privato esercizio in Regione Campania, pubblicato sul Bollettino del 10 giugno 2013.

Si ricorda che la domanda di partecipazione al Concorso deve essere presentata esclusivamente via web, fino alle ore 18 del 10 luglio 2013 attraverso la Piattaforma applicativa realizzata dal Ministero della Salute, collegata al sito www.concorsofarmacie.sanita.it, dove sono presenti il modulo on-line di candidatura da compilare e le relative istruzioni e che la compilazione del modulo prevede l’inserimento obbligatorio dell’indirizzo di posta elettronica certificata (PEC).

Intanto il Tar blocca 29 nuove farmacie a Palermo. Secondo una sentenza del tribunale amministrativo l’individuazione delle sedi doveva essere decisa dal Consiglio comunale e non dal commissario straordinario. A rischio quindi, almeno in città, il bando pubblicato a gennaio sulla Gazzetta ufficiale della Regione che prevedeva 222 nuove insegne in tutta l’Isola.  Secondo quanto si legge sul Giornale di Sicilia, i giudici della terza sezione (presidente Nicolò Monteleone) hanno accolto il ricorso presentato da Maria Luisa Giordano e Valeria Mercadante, titolari rispettivamente delle farmacie di via Carbone e di viale Regina Elena, a Partanna e a Mondello. Le due hanno chiesto l’annullamento della determinazione con la quale il 24 aprile dell’anno scorso, l’allora commissario straordinario Luisa Latella, prima di lasciare l’incarico, assunse la mappa delle nuove sedi in città e di ogni altro provvedimento legato a quell’atto.  La normativa aveva abbassato il parametro demografico per determinare il numero di farmacie: non più una ogni quattromila abitanti, bensì una ogni 3.300. Da qui il via libera a 29 punti vendita nel capoluogo che avrebbero dovuto portare il totale da 170 a 199.  Il Tar accetta il ricorso contro le nuove farmacie a Palermo

„Ma questa rivoluzione (sarebbero dovute sorgere farmacie in diversi quartieri) ha provocato malumori all’interno della categoria: da qui il ricorso al Tar contro il Comune, l’Asp, l’assessorato regionale alla Salute e l’ordine dei farmacisti per “l’illegittimità della determinazione adottata” e soprattutto per “l’incompetenza del dirigente e del commissario straordinario all’adozione del provvedimento impugnato”. Il tribunale amministrativo ha dato ragione alle ricorrenti e ha annullato i provvedimenti impugnati. Resta da capire cosa succederà adesso col bando regionale che prevede l’apertura delle 222 attività in tutta l’Isola.“  

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: Regione Campania, Giornale di Sicilia

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato