Molise, sciopero sospeso

Redazione DottNet | 19/06/2013 12:17

Sciopero delle farmacie sospeso, in Molise, dopo l’apertura del presidente della Regione, Paolo Di Laura Frattura, sul regime di dispensazione dell’ossigeno.

Nell’incontro con i vertici di Federfarma e degli Ordini provinciali, il governatore ha proposto l’accantonamento della distribuzione diretta (a domicilio) e la proroga fino al 31 agosto dell’accordo firmato con i titolari nel 2011, che prevedeva la fornitura dell’ossigeno liquido attraverso le farmacie a tariffe ribassate (circa 34 euro a bombola). In tal modo ci sarà il tempo di costituire un tavolo di concertazione tra Federfarma, Regione e Asrem (Azienda sanitaria regionale del Molise) dal quale uscirà una nuova intesa per la distribuzione dell’ossigeno. «Le farmacie» ha detto Frattura «sono un presidio sociale del territorio insostituibile, a noi preme garantire ai cittadini un’alta qualità dell’offerta distributiva». «Apprezziamo le parole e l’apertura del governatore» commenta il presidente di Federfarma Molise, Luigi Sauro «e per questo abbiamo deciso la sospensione dello sciopero. Al tavolo il compito di trovare la formula migliore per preservare il servizio farmaceutico e la sostenibilità economica della Sanità regionale, che è sottoposta a piano di rientro».

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato