Concorso, gli ammessi in Sardegna. La situazione nelle regioni

Redazione DottNet | 26/06/2013 18:42

sanità-pubblica farmacia concorsi

Il concorso per nuove sedi farmacie si avvia alle battute finali. A parte la questione ricorsi che sta interessando diverse regioni, e che potrebbe portare a importanti novità nei prossimi mesi, il trend delle domande resta comunque inferiore alle aspettative, visto che i più ottimisti parlavano di 30,000 farmacisti che avrebbero fatto 60,000 domande da dividere in 21 bandi quindi con una media di 3,000 domande.

 Punta che probabilmente non si raggiungerà neppure per le regioni più grandi. La Sardegna ha già pubblicato la graduatoria (clicca qui per scaricare l’elenco dei nomi ammessi). Questa è la situazione nelle regioni: Campania 209 sedi con scadenza alle ore 18,00 del 10/07/2013; Basilicata 26 sedi con scadenza alle ore 18,00 del 01/07/2013; Molise 15 sedi chiuso 245 domande di cui 86 in forma associata;  Valle d'Aosta 2 sedi chiuso 48 domande di cui 14 in forma associata; Umbria 39 sedi chiuso  919 domande di cui 466 in forma associata; Puglia 188 sedi chiuso 1.958 domande di cui 1.132 in forma associata; Sardegna 90 sedi chiuso 1.212 domande  di cui 470 in forma associata; Liguria 89 sedi(20 nuova istituzione) chiuso 941 domande di cui 339 associate; Lazio 274 sedi chiuso 2449 domande di cui 1281 associate; Piemonte 147 sedi chiuso 1777 domande di cui 770 associate; Lombardia 343 sedi chiuso, 3.560 domande di cui 1.577 associate; Veneto 224 sedi chiuso  2.270 domande  di cui 1.003  associate; Abruzzo 85 sedi chiuso  1223 domande di cui 522 in forma associata; Toscana 131 sedi chiuso 2071 domande di cui 922 associate; Sicilia 222 sedi chiuso 1.876 domande di cui 1.076 in forma associata; Marche 62 sedi chiuso 1220 domande di cui 651 associate; Calabria 91 sedi chiuso 1.226 domande di cui 577 in forma associata; Emilia Romagna 178 sedi scaduto, 3.309 domande di cui 1.805 in forma associata; Friuli Venezia Giulia 49 sedi chiuso 640 domande di cui 276 in forma associata.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: ministero della salute