Italia a rischio infrazione per l’orario di lavoro dei medici

Redazione DottNet | 26/06/2013 18:50

Avviare un confronto finalizzato all'applicazione della disciplina sull'orario massimo di lavoro settimanale e sul diritto al riposo per il personale medico e sanitario, così come previsto dalla direttiva europea in materia.

E' l'esigenza sottolineata dal ministro della Salute, Beatrice Lorenzin che, durante il question-time alla Camera dei Deputati, ha sottolineato come l'Italia rischi in tale ambito una procedura di infrazione. La Commissione europea ha infatti invitato l'Italia, pena il deferimento alla Corte di giustizia europea, a prendere le misure necessarie per confermare la normativa Ue nell'ambito della legislazione nazionale. ''Ieri - ha annunciato a questo proposito il ministro - ho firmato una nota indirizzata al ministro degli Affari europei, con cui ho proposto l'esigenza di avviare un confronto - anche con il ministero del Lavoro e delle politiche sociali, con il Dipartimento della funzione pubblica e con l'Aran - per condividere soluzioni volte a ripristinare anche per il personale medico e sanitario la validità delle disposizioni - ha concluso - sull'orario massimo di lavoro settimanale e sul diritto al riposo così come previsto dalla direttiva Ue''.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: ministero della Salute

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato