Aifa, spesa farmaceutica in rosso

Redazione DottNet | 03/07/2013 12:27

Vira al rosso la spesa farmaceutica 2013 del Ssn. Così almeno prevede l’Aifa, che nelle stime di metà anno legge un fortissimo rischio di deficit non solo per l’ospedaliera ma anche per la territoriale (diretta più convenzionata).

Le proiezioni dell’Agenzia, anticipate oggi da un articolo del Sole 24 Ore, ipotizzano uno sfondamento di poco più di 1,1 miliardi di euro sui farmaci erogati in ospedale e di circa 420 milioni sui medicinali che transitano da Asl e farmacie.  Serviranno ovviamente altre verifiche nei mesi a venire, ma le stime dell’Aifa sembrano bocciare al primo appello il riassestamento dei tetti impartito esattamente un anno fa dalla legge sulla Spending review: dal 2,4 al 4,6% per l’ospedaliera, dal 13,5 all’11,3 per la territoriale. Il risultato? Con quei tetti, la spesa per farmaci H sfondava regolarmente ma almeno teneva quella per Pht e fascia A (per merito delle farmacie più che delle Asl). Ora invece rischiano seriamente di andare in rosso l’una e l’altra, con la postilla a pié di pagina che sulla territoriale la legge prevedrebbe l’obbligo del ripiano a carico di farmacie e produttori. Chiaro allora perché in Federfarma le proiezioni abbiano provocato forte risentimento: le farmacie risponderanno soltanto di un eventuale deficit sulla convenzionata, sfondamenti di altri capitoli di spesa non sono di loro competenza. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: Aifa, sole24ore, federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato