Incontinenza urinaria: una mina vagante

Medical Information Dottnet | 15/07/2013 17:14

incontinenza-urinaria

«La fisioterapia è efficace nel trattamento della incontinenza urinaria da stress in circa l’80% dei casi», lo dice Trish Neumann, ricercatore della UniSA’s School of Health Sciences (Australia).

Il bladder training (ginnastica della vescica) è il processo educativo che aiuta i pazienti affetti da incontinenza urinaria da stress. E’costituito da esercizi simili a quelli della fisiochinesiterapia, accompagnati anche dalla compilazione di un diario in cui il paziente registra le varie minzioni e regolarizza l’ingestione di liquidi con il fine di ridurne il numero complessivo.

«Lo dimostra lo studio che abbiamo condotto su 274 donne affette da incontinenza urinaria da stress», continua Neumann. In seguito alla valutazione iniziale le pazienti hanno cominciato la fisioterapia, per esercitare i muscoli del pavimento pelvico, seguite da un fisioterapista specializzato in incontinenza. Dallo studio è emerso che è essenziale capire come contrarre i muscoli del pavimento pelvico nel modo corretto se si vuole avere un esito positivo. In questo modo è stato dimostrato che se i pazienti allenano i muscoli pelvici, allora questi miglioreranno effettivamente il tono muscolare e svolgeranno il ruolo da supporto alla vescica in maniera ottimale.

Fonte: Physiotherapists cure incontinence