Parafarmacie, no al numero chiuso alle università

Redazione DottNet | 17/07/2013 20:00

farmacisti farmacia parafarmacia

Un no netto al numero chiuso arriva dalle associazioni delle Parafarmacie italiane che così si pongono in netto contrasto alla Fofi. Anzi, sostengono, è opportuno revisionare il numero della sedi universitarie.

È quanto dichiarano Le associazioni di categoria a seguito dell'incontro sulla proposta di riforma della laurea in farmacia organizzato dalla Federazioni degli ordini delle farmacie italiane. «Contrariamente a quanto sostenuto dalla Fofi e dal presidente della Conferenza dei presidi di facoltà» affermano in una nota stampa «riteniamo che limitare l'accesso alla facoltà di farmacia, magari al solo scopo di mantenere anacronistici privilegi corporativi, sia una questione dai chiari riflessi politici: se di riforma si deve parlare allora molto meglio riguardare la revisione delle sedi universitarie specie in alcune regioni sovra dimensionate». Le parafarmacie italiane, ribadisce la nota, «confermano il loro impegno a rappresentare la propria posizione nelle sedi istituzionali proprie e nei partiti politici che saranno eventualmente chiamati a decidere sulla riforma in questione».

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: parafarmacie