Riorganizzazione in Pfizer con tagli Isf, Ugl chiede tavolo

Aziende | Redazione DottNet | 12/11/2008 13:46

Riorganizzazione in casa Pfizer. La direzione aziendale della filiale italiana del gruppo farmaceutico, in un incontro avuto a Roma con Ugl Chimici, ha tracciato un'analisi dell'andamento aziendale e ha illustrato il nuovo assetto organizzativo 'Business Units'. Quest'ultimo, "ma anche il particolare momento del mercato farmaceutico, gli importanti brevetti già scaduti e soprattutto la prossima scadenza del brevetto del Torvast* - riferisce il sindacato in una nota - comporteranno rilevanti ricadute occupazionali per gli informatori scientifici del farmaco, ad oggi non quantizzabili, non essendo ancora definito il piano di sviluppo industriale".

Ugl Chimici si dice "estremamente preoccupata per gli effetti di questa nuova riorganizzazione". E "ha chiesto a Pfizer di aprire un tavolo di confronto utile a prevenire la gestione dei possibili esuberi. Sono stati pianificati due nuovi incontri: il 27 novembre e il 9 dicembre. Per tali date, infatti - si legge ancora nella nota - la direzione aziendale dovrebbe avere un quadro più chiaro del modello organizzativo e di conseguenza degli esuberi". La nuova struttura, definita Business Units, che coinvolgerà Pfizer a livello mondiale - riferisce ancora Ugl - raggrupperà trasversalmente i business mondiali, sostituendo così l'attuale struttura organizzata per Paese o macroregioni. La direzione aziendale ha inoltre specificato che, "in prospettiva della vendita dello stabilimento Pfizer di Latina, presso il quale è in carico la forza esterna, la sede legale per tutti gli Isf e gli Area manager rimarrà comunque Latina. Ciò consentirà di mantenere i benefici attribuiti per legge sugli ammortizzatori sociali".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato