Federfarma, niente sprechi con la dispensazione in farmacia

Redazione DottNet | 23/07/2013 18:33

La distribuzione di tutti i farmaci in farmacia, anche di quelli che vengono dispensati dagli ospedali alle dimissioni del paziente, permetterebbe una perfetta tracciabilità evitando gli sprechi.

 Lo sottolinea Annarosa Racca, presidente di Federfarma, citando un caso avvenuto in Veneto in cui un cittadino che, dopo la morte della madre, ha dovuto buttare mille euro di farmaci che non sono stati ripresi dall'ospedale che li aveva distribuiti.  ''Questo è solo l'unico di una serie di casi - afferma Racca - quando i farmaci vengono distribuiti dall'ospedale questo ne consegna grandi quantità, per evitare che il paziente debba tornare spesso nella struttura. Così si perde la tracciatura che invece per una farmacia, che oltretutto è più vicina al cittadino anche dal punto di vista fisico, è obbligatoria''.  Federfarma, ha sottolineato Racca, sta lavorando per portare la distribuzione di tutti i farmaci nelle farmacie. ''Le farmacie sono un istituto che va valorizzato - spiega la presidente di Federfarma - e noi stiamo lavorando per un sistema che riporti la distribuzione sotto la nostra responsabilità, con una nuova remunerazione, perchè noi siamo gli unici a poter garantire la perfetta tracciatura del farmaco''.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: federfarma

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato