Efficacia dei fosfolipidi ipotalamici in associazione con sulpiride

Fidia Detailing | 24/07/2013 14:45

La sulpiride è impiegata nella pratica clinica come farmaco antipsicotico ed antidepressivo, nonostante l’uso più comune sia come farmaco contro i disturbi da somatizzazione.

Un gruppo di ricercatori ha condotto uno studio su pazienti trattati con sulpiride in associazione a fosfolipidi ipotalamici nel trattamento dell’iperprolattinemia. Sulla base di evidenze scientifiche, numerose esperienze cliniche hanno dimostrato che i fosfolipidi ipotalamici hanno un’attività ipoprolattinemizzante. Dallo studio è emerso che l’impiego dei fosfolipidi ipotalamici ha determinato un significativo miglioramento delle condizioni psichiche che, solo in parte, è iniziato grazie all’assunzione della sulpiride.

I risultati del lavoro svolto da Grandi et al. hanno portato alla conclusione che l’associazione sulpiride-fosfolipidi ipotalamici è più efficace della monoterapia con la sola sulpiride ed inoltre che i fosfolipidi possono risultare attivi nel trattamento degli stati d’ansia e dei sintomi depressivi.

Bibliografia: Grandi M, Sighinolfi R, Cagarelli R, Ferretti G, Borghi A, Greco M, Della Casa L. Liposomes of hypothalamic phospholipids: evaluation of their efficacy in subjects pretreated with sulpiride

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato