Daiichi Sankyo acquista maggioranza azioni Ranbaxy

Aziende | Redazione DottNet | 11/11/2008 16:44

Accordo finale raggiunto fra Daiichi Sankyo e Ranbaxy. L'azienda farmaceutica giapponese, la terza per importanza nel Paese del Sol Levante, possiede ora la maggioranza (il 63,9%, cioé circa 268,7 milioni) delle azioni della società indiana specializzata in medicinali generici. Ranbaxy è la più grande farmaceutica in India e tra le 10 più grandi aziende del settore degli equivalenti nel mondo.

"Continuando a operare come compagnia indipendente e autonoma - riporta un comunicato di Daiichi Sankyo - Ranbaxy lavorerà a stretto contatto con la nostra azienda per esplorare e ottimizzare le opportunità di crescita nel settore". Takashi Shoda, presidente e Chief Executive Officer (Ceo) di Daiichi Sankyo ha dichiarato: "siamo lieti di annunciare che tutte le operazioni in programma per questa transazione sono state completate con successo. Siamo determinati a lavorare con Ranbaxy per realizzare una crescita sostanziale". "Siamo felici che la chiusura dell'affare sia avvenuta con successo - aggiunge Malvinder Mohan Singh, Ceo di Ranbaxy e componente della famiglia fondatrice dell'industria indiana - perchè ci metterà in condizioni di creare un modello di business ibrido, in grado di rafforzare le capacità di entrambe le aziende di creare valore per tutti gli stakeholder".
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato