Lo studio, seno 'protetto' grazie a mal di testa

Medicina Generale | Tania Vuoso | 12/11/2008 14:09

Sarà anche fastidioso e spesso invalidante, ma il mal di testa potrebbe proteggere dal tumore al seno. Lo dimostra uno studio del Fred Hutchinson Cancer Research Centre di Seattle (Usa), pubblicato sulla rivista 'Cancer Epidemiology, Biomarkers and Prevention'. I ricercatori americani hanno scoperto che le donne che hanno sofferto o soffrono di emicrania corrono un rischio di cancro della mammella del 30% inferiore rispetto a quelle che non devono mai fare i conti con la testa che 'scoppia'.

Gli esperti sospettano che la motivazione sia legata alla produzione di estrogeni. Pare infatti che questo ormone femminile, oltre a stimolare l'insorgenza di alcuni tipi di neoplasie, abbia un ruolo nello scatenare l'emicrania: in particolare, quando i livelli diestrogeni calano in determinati momenti del ciclo, ci sono più chance che si presenti il mal di testa. Non a caso le donne ne soffrono il doppio rispetto agli uomini, anche se durante la gravidanza, quando gli ormoni sono più abbondanti, l'emicrania sparisce quasi del tutto.
Il team statunitense ha preso in considerazione l'anamnesi di tremila donne, duemila delle quali affette da cancro al seno, rilevando la minore predisposizione alla malattia in quelle con la testa spesso dolorante. "Le donne che soffrono di mal di testa - sottolinea Christopher Li, autore principale dello studio - sembrano avere livelli cronicamente bassi di estrogeni, un elemento che si rivela protettivo nei confronti del tumore mammario. Ora sidovrà continuare a studiare il fenomeno per sviluppare nuove idee di prevenzione e cura".

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato