Chiesi investe sulle malattie rare

Aziende | Redazione DottNet | 08/09/2013 11:42

Chiesi Farmaceutici punta sulle malattie rare. Con l'acquisizione dell'azienda danese Zymenex, realtà specializzata nel trattamento delle patologie genetiche rare, il Gruppo italiano esplorerà nuovi mercati. La decisione rappresenta il primo capitolo di una strategia attraverso la quale l’azienda vuole diventare protagonista nella cura delle malattie rare.

L’accordo è stato siglato nel Regno Unito, tra la filiale britannica della società di Parma e Sunstone Capital, il fondo di venture capital che controllava la maggioranza della compagnia scandinava. I termini finanziari dell'accordo non sono ancora stati resi noti dai protagonisti dell'operazione. Per ora la Chiesi si è mostrata determinata a potenziare la propria posizione nell'ambito della ricerca scientifica e dello sviluppo di nuovi protocolli terapeutici. L'acquisizione comprende infatti anche Lamazym (rhLAMAN), un enzima ricombinante in fase clinica III per il trattamento dei pazienti con alfa-mannosidosi, oltre ad altri composti in stadi più precoci di sperimentazione. Il settore “Ricerca e Sviluppo” della Chiesi si posiziona così nel mercato dei farmaci biologici ricombinanti per le patologie rare, un nuovo canale attraverso il quale il gruppo italiano conta di continuare a crescere e di differenziare le proprie attività. L'azienda italiana ha comunicato di voler addivenire ad una graduale integrazione dell'azienda danese, confermando però di voler mantenere i marchi originari.  I vertici della Sunstone Capital si sono detti molto soddisfatti per l'esito dell'operazione commerciale. Il background di Chiesi e la sua presenza a livello internazionale sono stati tenuti in ampia considerazione durante tutte le trattative; un punto di forza per realizzare pienamente il potenziale della ricerca scientifica di Zynenex a beneficio dei pazienti con malattie genetiche rare e gravi, che oggi non dispongono di alcun trattamento. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: Chiesi

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato