Nutraceutici, cresce la domanda per vitamine e minerali

Redazione DottNet | 25/09/2013 17:26

In un mercato globale dei nutraceutici che vale oltre 93 mld di euro e dove l'85% è ripartito tra Stati Uniti, Europa e Giappone, la domanda maggiore è per gli integratori di vitamine e minerali, seguiti dai vegetali. E, tra questi ultimi, è sempre più importante il ruolo delle alghe.

Se ne è parlato durante un convegno a Nuce International, il salone internazionale per l’industria nutraceutica a Fieramilanocity. In un contesto generale nel quale gli studi delle tendenze di mercato in Europa indicano che due delle cinque individuate sono legate a una salute migliore e correlate al controllo del peso a lungo termine e al cuore sano ''Integratori e alimenti funzionali a base di alghe brune possono essere un valido supporto contro il sovrappeso e possono favorire la sensazione di sazietà''- ha detto Donata Di Tommaso di Algea-Valagro, uno dei relatori intervenuti -. Mentre per le popolazioni orientali le alghe sono cibi quotidiani (i giapponesi ne mangiano più di qualunque altro popolo), in occidente le alghe ''nutrizionalmente e chimicamente molto efficaci'' sono sempre più usate in medicina, nell'industria alimentare, in fertilizzanti, cosmetici, nei mangimi per animali, nella produzione tessile, così come nei bio-combustibili e nella produzione di energia.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: nuce

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato