Innovativo farmaco contro la vescica iperattiva escluso dall’Ssn

Redazione DottNet | 01/10/2013 15:13

Promette una migliore qualità di vita a tutti coloro che soffrono della 'sindrome da vescica iperattiva', che cioè avvertono più volte al giorno l'urgenza di correre in bagno, a cui spesso si accompagna l'incontinenza. E' un farmaco a base di mirabegron, principio attivo capostipite di una nuova classe di farmaci, presto disponibile in Italia.

  ''Rappresenta la prima vera novità da 30 anni a questa parte per il trattamento di questa patologia, che in Italia interessa tre milioni di persone e ha grande rilevanza sanitaria e sociale'', dice l'urologo Andrea Turbato docente all'Università La Sapienza di Roma, che spiega come sia ''devastante il suo impatto sulla vita emotiva e relazionale dei pazienti che, a causa della ricorrente necessità impellente di urinare, arrivano a 'mappare' la localizzazione dei servizi igienici prima di uscire di casa. Una patologia - continua lo specialista - che è anche causa di depressione, ansia, perdita di autostima''.  Fino ad oggi le soluzioni sono state essenzialmente di due tipi: il pannolone, che dà sicurezza al paziente ma non elimina il problema e i farmaci antimuscarinici che bloccano cioè i recettori muscarinici del muscolo della vescica e inibiscono le contrazioni involontarie dell'organo.  ''Ma a questi farmaci, peraltro efficaci – spiega Turbato - è associato un alto tasso di abbandono della terapia per via di effetti collaterali quali secchezza delle fauci, stipsi e altro''. Mirabegron, invece, ha un nuovo meccanismo d'azione, fa funzionare di più i recettori beta-3 adrenergici del muscolo della vescica e ne migliora la capacità di riempimento attraverso un'azione di rilasciamento del muscolo.  I due farmaci hanno uguale efficacia, ma il passo in avanti riguarda la tollerabilità che per mirabegron e' risultata simile al placebo.  Il problema, in l'Italia, è che per questi farmaci il Servizio sanitario nazionale non prevede rimborso. Il costo di un mese di terapia con mirabegron costa 70 euro, tutti a carico del paziente. ''Più o meno - commenta la farmacologa Flavia Franconi dell'Università di Sassari -  quanto un mese di pannoloni. Con la differenza che il costo dei pannoloni viene rimborsato''.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: La sapienza

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato