Psoriasi associata a malattie metaboliche

Dermatologia | Redazione DottNet | 03/10/2013 15:40

La psoriasi è un campanello di allarme per altre malattie. Fino al 40% dei casi di psoriasi di tipo moderato e grave sono infatti correlati con malattie metaboliche come obesità, diabete, ipertensione, fegato grasso (di tipo non alcolico), dislipidemia e sindrome metabolica. Lo confermano i dermatologi riuniti al centro congressi di Istanbul per il 22esimo congresso dell'European academy of dermatology and venereology (Eadv), in corso fino al 6 ottobre.

 "Sebbene non siano ancora stati chiariti i meccanismi patofisiologici alla base di tale associazione, l'infammazione cronica che si attiva in presenza delle lesioni della pelle può avere effetti sistemici sugli altri organi del corpo che andrebbero approfonditi" ha spiegato Paolo Gisondi, ricercatore al diparitmento di dermatologia dell'università di Verona, al congresso dell'Eadv.  Ma il monitoraggio dei pazienti è difficile in ambito dermatologico. "I malati di psoriasi hanno un elevato tasso di abbandono delle terapie e i motivi sono vari, vanno dalla delusione per i risultati che non vedono fin da subito, oppure perdono fiducia ed infine perchè decidono loro stessi che stanno meglio e così le interrompono spesso". La psoriasi è una malattia che colpisce dal 2 al 3 % della popolazione. Spiega Gisondi che ''fino all'80% dei casi la malattia si presenta in forma lieve non superando come estensione il 10% della superficie del corpo. Nel 20,30 % dei casi invece si aggrava ed interessa più zone contemporaneamente". 

Fonteeadv

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato