Studio dall'Olanda sul Dna che si autoripara

Redazione DottNet | 31/07/2008 16:50

Come in una specie di Grande Fratello 'molecolare', i ricercatori olandesi della Delft University of Technology sono riusciti per la prima volta a osservare in presa diretta la singola molecola di Dna mentre si auto-ripara per evitare che il danno al materiale genetico porti a gravi conseguenze per la cellula.

Lo studio è stato pubblicato sulla nota rivista scientifica Molecular Cell. Il Dna delle cellule può subire dei danni a causa di fattori esterni, come raggi x e ultravioletti, o per errori che si verificano durante la divisione cellulare, quando il materiale genetico viene diviso tra le due cellule figlie. Per proteggersi da queste pericolose alterazioni, le cellule possono ricorrere a diversi meccanismi di riparazione (che se non funzionano correttamente e non riescono a ripristinare la giusta sequenza del Dna, possono portare alla formazione di tumori). Tra questi, uno dei principali è il meccanismo della 'ricombinazione omologa', che è stato osservato nel dettaglio dai ricercatori olandesi mentre avveniva sulla singola molecola di Dna.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato