Sanofi scelta per progetto pilota europeo sulle tecnologie

Redazione DottNet | 15/10/2013 15:55

Sanofi Pasteur MSD è la prima azienda di vaccini coinvolta in un progetto pilota europeo per un nuova valutazione rapida dell'efficacia relativa delle tecnologie sanitarie. Lo rende noto l'azienda.

Il progetto pilota denominato 'Rapid Relative Effectiveness Assessment' è condotto da una unità all'interno della rete europea di HTA (EUnetHTA), un network di 47 organizzazioni europee di health technology assessment - tra cui quattro partner italiani (Agenas, AIFA, Regione Veneto, Agenzia Regionale per i Servizi Sanitari della Regione Emilia Romagna) e quattro associati italiani (Policlinico Gemelli, Agenzie regionali Puglia e Lazio, CEIS ) - impegnate nello sviluppo di una metodologia comune per un processo efficiente di valutazione e definizione dell'efficacia delle nuove tecnologie sanitarie.  Sanofi Pasteur MSD ha proposto a EUnetHTA di effettuare il primo progetto pilota per valutare con la metodologia del rapid relative effectiveness assessment il nuovo vaccino contro l'Herpes Zoster - il primo assessment rapido di un prodotto farmaceutico o vaccinale. La valutazione è stata ultimata in 4 mesi. L'esito sarà adesso condiviso con tutti gli stati membri della UE per agevolare i processi di assessment locali.  "La nostra collaborazione con EUnetHTA - ha dichiarato Andrea Rappagliosi, Vice Presidente del Market Access, Health Policy and Medical Affairs di Sanofi Pasteur MSD - ci dà l'opportunità di collaborare con la rete delle agenzie di HTA con cui condividiamo l'impegno a guidare il progresso dei sistemi sanitari in tutta Europa. Aver deciso di condurre il primo test pilota di Rapid Relative Effectiveness Assessment su un vaccino che risponde ad un bisogno medico insoddisfatto è un ulteriore segno tangibile dell'attenzione crescente prestata dalle autorità europee alla prevenzione." Il vaccino contro l'Herpes Zoster di Sanofi Pasteur MSD è il primo ed unico vaccino disponibile per la prevenzione negli adulti dai 50 anni in su dell'Herpes Zoster e delle relative complicanze, tra le quali la nevralgia post-herpetica. L'assessment ha verificato l'efficacia del vaccino nella riduzione della frequenza di nuovi casi di Herpes Zoster e delle relative complicanze, stabilendone inoltre il buon profilo di sicurezza. Il rapporto EUnetHTA è stato pubblicato il 23 settembre scorso sul sito del network. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: sanofi

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato