Bioetica o dolore?

Ginecologia | | 18/10/2013 11:08

«Il 97% delle donne che subisce un aborto dichiara di provare dolore durante la procedura, più di un terzo lo definisce come intenso, grave o molto grave».

Sono queste le statistiche registrate da uno studio. E’ stato stimato che il dolore da aborto può essere percepito con intensità anche maggiore di quello causato da una frattura ossea, come il dolore da cancro e quello di un’amputazione. Gli studi rivelano anche che le donne più giovani tendono a trovare l'aborto più dolente di quanto non facciano le più mature; l’uso di potenti anestetici può ridurre il dolore, ma aumenta significativamente il rischio di lesione della cervice uterina o perforazione dell’utero. La gravità delle complicazioni dipendono molto dall'esperienza del medico che effettua la procedura e dalla procedura stessa.

E’ un rischio che siamo disposte a correre?

Se l’argomento ti interessa leggi l’articolo Abortion, how safe is the prodedure?

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato