In aumento i casi di Tbc resistente ai farmaci

Redazione DottNet | 21/10/2013 15:58

infettivologia tbc

Un compendio delle buone pratiche sviluppate in Europa per combattere la tubercolosi multi-resistente ai farmaci: è l'ultima iniziativa presa dall'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) contro questa forma della malattia, che in Europa registra la proporzione più alta al mondo di casi.

Già dal 2011 l'Oms ha avviato un piano quadriennale per prevenire e combattere questa patologia. Ma, nonostante i risultati raggiunti nei primi due anni, tanto resta ancora da fare e il tasso di tbc multiresistente ancora molto elevato. Da qui l'iniziativa di raccogliere gli esempi delle buone pratiche realizzate negli Stati membri europei. Un invito a cui hanno risposto 30 Paesi con l'invio di 82 buone pratiche, che sono state raccolte in un compendio pensato per gli operatori sanitari di tutti i livelli. Il piano 2011-2015 dell'Oms ha, tra i suoi obiettivi, quello di ridurre del 20% la proporzione di tbc multi-resistente tra i pazienti curati di nuovo, diagnosticare almeno l'85% di tutti i casi di tbc multi-resistente, e curarne con successo almeno il 75%. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione 

Fonte: oms