Aifa apre al monitoraggio dei vaccini

Redazione DottNet | 26/11/2013 16:18

aifa farmaci sanità-pubblica vaccino

L'Agenzia Italiana del Farmaco (AIFA) partecipa, con altre organizzazioni leader coinvolte nella valutazione dei benefici e rischi dei vaccini, al lancio di un progetto che aprirà la strada a una struttura paneuropea per il monitoraggio e per la comunicazione dei benefici e rischi dei vaccini durante il loro ciclo vitale.

 Questa struttura dovrebbe agevolare gli operatori sanitari e le Agenzie Regolatorie e di Sanità Pubblica nel prendere decisioni rapide e meglio informate riguardo alle strategie vaccinali. Il progetto quinquennale, denominato ADVANCE (Accelerated development of vaccine benefit-risk collaboration in Europe), è sostenuto dalla IMI (Innovative Medicines Initiative) e riunisce l'European Centre for Disease Prevention and Control (ECDC), l'Agenzia Europea dei Medicinali (EMA), nonché i Produttori di vaccini, Agenzie di Sanità Pubblica e Agenzie Regolatorie, esperti accademici e piccole e medie imprese. ADVANCE è coordinato dall'Erasmus University Medical Center nei Paesi Bassi. A livello italiano partecipano ad ADVANCE anche la rete di pediatri Pedianet e la ASL della Provincia di Cremona, fornendo un contributo allo sviluppo della metodologia e garantendo l'utilizzo della propria banca dati al consorzio che andrà a delineare la futura infrastruttura paneuropea. I vaccini, spiega l'Aifa, ''sono sottoposti a rigorosi test di sicurezza prima dell'approvazione. Lo scopo di ADVANCE è quello di revisionare, sviluppare e verificare i metodi, le fonti dei dati e le procedure per lo sviluppo di una struttura paneuropea efficiente e sostenibile, che possa produrre rapidamente dati per la valutazione dei benefici e rischi dei vaccini''.

Fonte: aifa

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione