Gli anziani costano quattro volte più e prendono 11 farmaci al giorno

Geriatria | Redazione DottNet | 27/11/2013 21:19

Costano 4 volte un adulto, prendono 11 farmaci al giorno e quasi uno su 5 ha subito un ricovero in un anno. E' questa la cartella clinica della salute degli anziani in Italia, un quadro che emerge dai dati dell'Osservatorio ARNO, un sistema di monitoraggio basato sui flussi delle prestazioni sanitarie (prescrizioni di farmaci, schede di dimissioni ospedaliere, prestazioni specialistiche) fornite da un network di 31 ASL di 7 regioni, con aggiornamento periodico dei dati.

Secondo i risultati del 2012 dell'Osservatorio ARNO Anziani, che si basa su un campione di 2,2 milioni di anziani, presentati in occasione del congresso nazionale della Sigg, la società italiana della Società Italiana di Geriatria e Gerontologia (Sigg). In media un paziente anziano costa complessivamente al SSN 2100 euro l'anno, circa 4 volte in più rispetto a un adulto e che quindi la popolazione anziana pari al 21% della popolazione generale utilizza circa i 2/3 delle risorse del SSN. Se tale utilizzo è proprio o improprio, è difficile dirlo; di certo è necessario prevedere un piano sanitario nazionale dell'anziano che sia in grado di affrontare tale problematica per evitare un'esplosione del sistema. Il 54% soffre di almeno due patologie croniche e in media ad ogni anziano vengono prescritte 53 confezioni di farmaci l'anno, con una spesa di 561 euro. A cui vanno poi aggiunti i farmaci comprati dai pazienti al di fuori del SSN e l'utilizzo senza alcun controllo degli integratori, il cui uso/abuso sta assumendo proporzioni preoccupanti. Il consumo dei farmaci suddiviso per fascia di età passa da un 72% circa della popolazione ultra50enne ad un 94% degli ultra 65enni e la spesa per consumo di farmaci dell'anziano è 4 volte superiore a quella dell'adulto. Nel 2012 il 16% degli anziani ha richiesto un ricovero ospedaliero in regime ordinario o in day-hospital. Per quanto riguarda gli accessi ospedalieri (senza distinzione tra Day-Hospital e ricoveri ordinari) si passa dall' 8% dei ricoveri degli ultra50enni fino al 16% degli over 65 e al 25% degli ultra80enni con una spesa per l'anziano sei volte superiore a quella della popolazione adulta. Anche per i ricoveri, così come per i farmaci, ci sono voci di spesa (motivi del ricovero) che sono prevalenti sulle altre. In particolare sono quattro i motivi di ricovero prevalenti e più costosi fra gli anziani sono: le frattura collo femore, le malattie artritiche e osteoarticolari, l'infarto miocardico acuto e le malattie polmonari, tutte con un costo medio di ricovero variabile tra 5.000 e gli 8.000 euro. L'86% degli anziani ha anche effettuato nel 2012 una visita ambulatoriale: più requentemente esami di laboratorio e visite specialistiche o diagnostiche con costi variabili tra i 100 ed i 120 euro pro-capite all'anno, mentre solo il 3% della popolazione ha utilizzato la riabilitazione con una spesa media di circa 75 euro/anno.  

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: osservatorio arno

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato