Enpaf, alle farmacie rurali andrà un contributo straordinario

Previdenza | Redazione DottNet | 08/01/2014 15:46

Pronto per le farmacie rurali un contributo straordinario. Lo ha deciso il Consiglio di amministrazione dell’Enpaf che ha dato il via libera ad un'erogazione una tantum a favore dei titolari di farmacie rurali sussidiate. L’iniziativa, decisa con la deliberazione n. 60 del 19 dicembre 2013, si rivolge ai titolari di farmacie rurali situate in Comuni, frazioni o centri abitati con popolazione non superiore a 1.200 abitanti.

Il contributo, chiarisce una nota dell’ente «è riservato alle farmacie gestite nella forma dell’impresa individuale a condizione che il richiedente sia titolare del medesimo esercizio continuativamente da almeno cinque anni». Si specifica, inoltre che la domanda deve essere inviata direttamente all’Enpaf, a pena di decadenza, entro il 10 marzo 2014, esclusivamente utilizzando la modulistica predisposta (scaricabile dal sito internet www.enpaf.it) e allegando tutta la documentazione richiesta. Il Presidente dell’Ente, Emilio Croce, sottolinea che «l’iniziativa, oggetto di preventivo confronto con il Sunifar, costituisce il primo degli interventi straordinari una tantum della sezione assistenza per il corrente anno, interventi che interesseranno altre componenti la categoria in situazioni di disagio economico in ragione della persistente crisi economica».

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: enpaf

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato