I brevetti che arrivano oltreoceano

Medical Information Dottnet | 10/01/2014 09:36

«Siamo in grado di sviluppare arterie utilizzando le cellule della pelle», hanno dichiarato i ricercatori di Saga Medical School Faculty of Medicine.

Stampare i vasi sanguigni in 3D a partire da cellule della pelle è la nuova ambizione nel campo della medicina rigenerativa; sarà possibile impiegare questi vasi nella dialisi artificiale ed in chirurgia per il trapianto di bypass coronarico. Gli studi clinici sono stati completati e si aspetta con ansia il 2018, anno in cui sarà possibile impiegare la nuova tecnologia nel trattamento umano. «Finalmente – continuano – sarà possibile sostituire i vasi attuali in resina che possono provocare infezioni in vivo, i nuovi vasi saranno “stampati” a partire dalle cellule del paziente stesso senza intaccarne la sua immunità». Il team, ad oggi, ha stampato con successo vasi di 2-3 millimetri di diametro in 10 giorni.

Fonte: Japanese researchers 3D print blood vessels using patient's skin cells

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato