Job Act di Renzi ottiene il sì dalle parafarmacie

Redazione DottNet | 10/01/2014 17:18

"Il 'jobs act' di Matteo Renzi piace e convince. Tuttavia, l' obiettivo primario del Paese resta la creazione di posti di lavoro e questo può ottenersi solo attraverso un poderoso piano di liberalizzazioni".

 

 

E' quanto afferma la federazione delle parafarmacie italiane riferendosi al documento sul mercato del lavoro presentato dal segretario Pd. "Il piano per il lavoro di Renzi - afferma il numero uno delle parafarmacie, Giuseppe Scioscia - convince, ma il Paese ha innanzitutto una primaria importanza di crescere e produrre posti di lavoro. La storia dimostra come questo avvenga riducendo obsolete restrizioni e aprendo il mercato ad una sana concorrenza: le Parafarmacie ne sono l'esempio vivente". Nate nel 2006 con la legge Bersani, le parafarmacie - ricorda la federazione - oggi sono oltre 4mila e 500, hanno creato circa 10 mila nuovi posti di lavoro e soprattutto hanno determinato un abbassamento dei prezzi dei farmaci a tutto vantaggio del cittadino consumatore. Il tutto a costo zero per lo Stato.

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: parafarmacie, ansa

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato