Fofi, la Lombardia da esempio per le farmacie rurali

Redazione DottNet | 20/01/2014 13:20

“L’iniziativa della Regione Lombardia è un esempio di come si possa operare efficacemente per salvaguardare l’assistenza ai cittadini in un momento in cui la crisi economica rischia di compromettere l’accesso al farmaco da parte delle comunità più disagiate” dice il presidente della Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli, a commento della notizia che la Giunta regionale lombarda si è impegnata a supportare le 500 farmacie rurali del suo territorio.

  “Rivedendo la Legge regionale 12/1986, e quindi adeguando i sussidi riconosciuti ai titolari delle farmacie rurali situate in comuni di meno di tremila abitanti, si mantiene quella capillarità che da sempre è uno dei punti di forza del servizio farmaceutico italiano. Mi auguro che questa spending review di segno positivo venga ripresa anche dalle altre regioni dalle quali giungono ogni giorno segnali di sofferenza del servizio. Ringraziamo dunque la Giunta, e in particolare l’Assessore alla Sanità, Mario Mantovani, per questa decisione”.

fonte: Fofi
 

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato