Amev, impugneremo davanti al Tar il decreto sulla graduatoria dei rimborsi ai trasfusi

Redazione DottNet | 18/11/2008 20:14

L'Amev (Associazione nazionale malati emotrasfusi e vaccinati) impugnerà davanti al Tar del Lazio il decreto con il quale il ministro della Salute, adeguandosi a quanto richiesto dal tribunale amministrativo, ha stilato la graduatoria degli aventi diritto al pagamento degli arretrati decennali previsti per i danneggiati dalle vaccinazioni obbligatorie.

''Impugneremo il nuovo decreto - ha detto il presidente dell'Amef, l'avvocato Marcello Stanca - poichè fa riferimento al solo criterio di gravità, senza indicare altro principio di graduatoria relativo all'età e alle condizioni economiche del danneggiato e della sua famiglia, come invece previsto dall'articolo 33 della Legge finanziaria anche per la graduatoria dei risarcimenti spettanti agli emotrasfusi, e non da' alcuna priorità ai deceduti da vaccinazione che alla data della Legge 229, nell'ottobre 2005, avessero cause in corso''. Definito ''approssimativo nei criteri indicati'' e ''privo di un termine certo per l'erogazione del dovuto''. ''Non possiamo tollerare - ha aggiunto Stanca - che il pagamento nella stessa categoria di gravità segua un criterio cronologico basato magari su un segno zodiacale o su un gruppo sanguigno''.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato