Ordine Napoli: ridotte le quote e più formazione

Professione | Redazione DottNet | 27/01/2014 15:57

Riduzione della quota annuale di iscrizione all'Ordine, razionalizzazione delle spese e soprattutto tanta formazione per i giovani medici. E' questo il risultato del lavoro svolto dall'Ordine dei Medici e Odontoiatri di Napoli e provincia che ha illustrato le attività svolte nel 2013.


Unico caso in Italia, l'Ordine dei Medici di Napoli ha deciso di ridurre la quota individuale dell'11 per cento, da 89 a 79 euro. "La riduzione della quota - spiega il presidente Bruno Zuccarelli - è il frutto di un lavoro durato due anni per ottimizzare le risorse dell'Ordine. I giovani medici che ancora non hanno trovato collocazione e i medici non attivi per motivi di età potranno così non essere gravati maggiormente". Ma in questo ultimo anno l'Ordine dei medici ha voluto sopratutto puntare sulla formazione permanente con oltre 3 mila medici che hanno potuto continuare ad aggiornarsi. Altro traguardo è lo sportello di orientamento per i giovani. "Inoltre - aggiunge Zuccarelli - abbiamo molto lavorato sulla deontologia professionale attivando procedure anche di sospensione e di censura verso alcuni colleghi. Abbiamo sollecitato i colleghi ad avere maggiore consapevolezza dell'impegno e del ruolo dei medici". Il 25 e il 26 gennaio si terrà inoltre il Giuramento di Ippocrate per quei medici che negli anni settanta non hanno potuto partecipare alla cerimonia istituita solo pochi anni fa.

Fonte. Omceo napoli

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato