Partito il road show di conto terzi di Farmindustria

Aziende | Redazione DottNet | 31/01/2014 18:52

Una realtà che in Italia ha una lunga e qualificata tradizione e dà impiego a 2.700 addetti con un fatturato di 532 milioni di euro ed un export pari a 238 milioni. Sono i numeri delle aziende riunite nel Gruppo Conto Terzi di Farmindustria che ha iniziato da Verona un 'road show' che toccherà tutte le regioni italiane.

"Il nostro - ha dichiarato Roberto Teruzzi, presidente del Gruppo Produttori Conto Terzi di Farmindustria - è un contesto dinamico, che in una situazione certamente difficile per il mondo industriale e manifatturiero in particolare, cresce sempre più per addetti, fatturato e investimenti, destinati anche a salute, sicurezza e ambiente". Nel 2012 le imprese del settore hanno investito complessivamente circa 64 milioni di euro in produzione, ricerca e attività innovative ed in Veneto rappresentano il valore degli investimenti in produzione e ricerca per addetto è superiore di quattro volte alla media dell'industria manifatturiera. "Numeri importanti - ha concluso Teruzzi - che descrivono una realtà in evoluzione, che ha il 36% di addetti laureati e continuerà a crescere in Italia, e sulla quale è necessario investire per garantire una produzione di qualità e al passo con i tempi". Secondo uno studio di Frost & Sullivan il mercato del 'contract manufacturing' in Europa era pari a 10 miliardi di dollari nel 2011, con una proiezione per il 2018 di oltre 21 miliardi, quindi pressoché raddoppiato. 

Fonte: farmindustria

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato