Lipari, perde il bambino all’ottavo mese. Avvisi di garanzia ai medici

Ginecologia | LattoGlobina Voice | 04/02/2014 11:12

La Procura della Repubblica di Barcellona ha emesso due avvisi di garanzia nei confronti di Roberta Granese, referente della disciplina di ostetricia e ginecologia del presidio ospedaliero di Lipari e al direttore sanitario Maria Rigoli, per la vicenda di una donna residente a Lipari che, ha perso il bambino all’ottavo mese di gravidanza.

La donna, di età 29 anni, a causa di un distacco della placenta è stata trasportata da Lipari, mediante elisoccorso del 118, all’ospedale “Papardo” di Messina, dove è avvenuto il parto cesareo, purtroppo senza riuscire a salvare il bambino il cui battito cardiaco sarebbe cessato poco dopo che i sanitari dell'isola avevano soccorso la donna che, al momento, e' fuori pericolo. Successivamente è stata svolta l’autopsia presso l'istituto di medicina legale di Messina. Il Sindaco di Lipari, Mariano Bruno ha fatto richiesta al Ministro della salute Balduzzi e all’Assessore Regionale Massimo Russo,  di un’indagine relativa alla tragedia causata dalla chiusura del punto nascita dell’Ospedale in questione, decreto fortemente contestato dagli abitati dell’isola i quali hanno realizzato cortei e scioperi, hanno inviato cartoline al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano , ed hanno effettuato un ricorso al Tar con denuncia alla Procura per “interruzione di un servizio pubblico”.

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato