Chiesi acquisisce l'americana Cornerstone

Redazione DottNet | 04/02/2014 14:35

aziende-farmaceutiche farmaci

Chiesi Farmaceutici ha completato l'acquisizione dell'americana Cornerstone Therapeutics, di cui già possedeva il 58% delle azioni. Lo hanno reso noto le due aziende con una nota, precisando che Chiesi ha acquisito a 9,50 dollari per azione in contanti tutte le azioni ordinarie in circolazione di Cornerstone.

 In particolare, l'operazione è stata perfezionata ieri a seguito dell'approvazione da parte dell'Assemblea Straordinaria degli azionisti Cornerstone, società farmaceutica focalizzata sulla commercializzazione di farmaci ospedalieri e per la medicina specialistica negli Stati Uniti. ''Siamo lieti di annunciare il completamento di questa transazione, che estende la presenza globale di Chiesi e rappresenta un apprezzabile passo verso il rafforzamento della nostra presenza negli Stati Uniti - afferma Ugo Di Francesco, Ad di Chiesi - In quanto società privata e col supporto aggiuntivo di Chiesi, Cornerstone ha ora una maggiore flessibilità per sviluppare la sua pipeline di prodotti e rafforzare le reti commerciali, le attività di licenza e lo sviluppo del business''. ''Questa fusione presenta molti vantaggi per Cornerstone e per i suoi dipendenti - afferma Craig A. Collard, Ad di Cornerstone - Saremo meglio posizionati per accrescere più rapidamente la nostra offerta di prodotti, la presenza negli Stati Uniti e le competenze nel settore dei farmaci ospedalieri e della medicina specialistica ad essi correlata''. Gruppo internazionale orientato alla ricerca, con sede a Parma, Chiesi Farmaceutici sviluppa e commercializza farmaci innovativi nelle aree terapeutiche respiratoria e della medicina specialistica. Nel 2013 ha realizzato un fatturato di oltre 1,2 miliardi di Euro. Impiega circa 3.900 persone, 480 delle quali dedicate ad attività di ricerca e sviluppo.

Fonte: Chiesi