I vaccini riducono il rischio di ricoveri per i bambini

Farmaci | Redazione DottNet | 26/02/2014 16:14

Se si vaccinano i bambini seguendo il giusto calendario diminuisce il rischio di un loro ricovero per qualunque tipo di infezione, soprattutto delle basse vie respiratorie.

 Lo afferma uno studio danese dello Statens Serum Institut di Copenhagen pubblicato dalla rivista Jama, secondo cui l'effetto è dato soprattutto dall'immunizzazione trivalente contro morbillo, rosolia e parotite. I ricercatori guidati da Signe Sorup hanno analizzato i dati dei ricoveri nei primi due anni di vita di quasi 500mila bambini, la maggior parte dei quali aveva seguito il normale calendario vaccinale, che inizia con il vaccino pentavalente (contro polio, pertosse e altre malattie) nel primo anno di età e prosegue con quello trivalente intorno a 15 mesi. Il tasso di ospedalizzazione nei bimbi che avevano seguito il calendario correttamente e' risultato del 4,6%, mentre nei circa 20mila che avevano invertito l'ordine dei vaccini è stato del 5,1%. L'associazione, spiegano gli autori, è risultata maggiore per le infezioni delle basse vie aeree, e conferma quanto osservato in diversi paesi in via di sviluppo, dove l'introduzione dei vaccini trivalenti ha ridotto la mortalità anche per le cause non dipendenti dalle malattie per cui proteggono. ''I medici dovrebbero incoraggiare i genitori a vaccinare i propri figli in tempo e con il giusto ordine - afferma Sorup - perchè questo evita un numero notevole di ricoveri ospedalieri, almeno nei primi due anni di età''. 

Se l’articolo ti è piaciuto inoltralo ad un collega utilizzando l’apposita funzione

Fonte: jama

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato