Responsabilità, le nuove norme. Cottarelli: taglieremo sui ricoveri

Sanità pubblica | Redazione DottNet | 12/03/2014 20:08

In arrivo nuove norme per la responsabilità professionale per una maggiore tutela dei medici. Intanto Cottarelli annuncia come si taglierà nella sanità

 

Il ministero della Salute sta preparando una revisione delle norme sulla responsabilità civile dei medici nel tentativo di ridurre il contenzioso giudiziario. Lo ha affermato il consigliere giuridico del ministero Adelchi D'Ippolito. ''Stiamo cercando di elaborare una normativa con cui il medico entri sereno in sala operatoria - ha spiegato D'Ippolito -. Pensiamo ad un sistema in cui il danno da atto medico sia risarcito dalla struttura sanitaria, indipendentemente dall'accertamento della colpa. Sarà poi questa eventualmente a rivalersi sul medico in caso di colpa. Questo eviterebbe di esporre il medico direttamente al processo garantendo allo stesso tempo i pazienti''. Il ministero pensa anche ad interventi sulle assicurazioni. ''Da agosto saranno obbligatorie per i medici, ma ci troviamo in una situazione di difficoltà, con premi molto alti - ha sottolineato D'Ippolito -. La situazione è squilibrata, serviranno dei meccanismi di compensazione. Stiamo anche pensando di ridisegnare la figura del consulente del tribunale, trasformandolo in un collegio di medici che abbia almeno un medico legale''.

I tagli alla sanità pubblica: Intanto Cottarelli, il commissario per la spending review, anticipa quali potranno essere i tagli nella sanita:  "La Sanità è un'area "delicata", da cui per la spending review il contributo deve essere inferiore ad altri settori, ma c'è anche qui qualche risparmio da fare - dice il commissario Carlo Cottarelli -. Per esempio - ha indicato - sui ricoveri ospedalieri quando non necessari, e con il principio dei costi standard".

Gli altri risparmi: Complessivamente il Piano comprende 33 azioni che - spiega Cottarelli - «distinguerei in due gruppi: quelle di immediata applicabilità nel 2014 e riforme strutturali che vanno iniziate però quest'anno ma che avranno effetti nel 2015 e 2016 e nel 2017». Cottarelli ha parlato anche della spesa per le pensioni «che è molto alta». Vista l'elevata spesa per le pensioni, attorno ai 270 miliardi di euro, il commissario propone «un contributo temporaneo per le pensioni oltre una certa soglia essenzialmente per consentire l'assunzione di nuove persone», intervenendo sugli «oneri sociali per i neoassunti». Non toccherebbe l'85% delle pensioni. Si possono ottenere «risparmi rilevanti», nell'ordine di «due miliardi» dalla spesa per immobili a livello di Stato ed Enti territoriali ha aggiunto Cottarelli. Questo é uno dei risparmi indicati fra quelli 'strutturalì nel triennio. I risparmi che potrebbero arrivare dagli immobili pubblici ammontano a circa 2 miliardi di euro  Ma il rapporto analizza anche gli enti pubblici: «Ci sono enti pubblici che si possono eliminare o razionalizzare. Tra quelli da eliminare, ad esempio, io avrei individuato il Cnel» ha detto Cottarelli che auspica un taglio deciso delle auto blu: «un mezzo per il ministro e massimo 5 mezzi per tutto il dicastero» è la proposta presentata dal commissario straordinario.

Qual è la vostra opinione sulle proposte normatve per la responsabilità professionale medica?

fonte: ansa, sole24ore, mef

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato