Anemia sideropenica in gravidanza

Ginecologia | Ferdinando Albino | 19/03/2014 17:00

“Contenuto a carattere medico o sanitario proveniente da una esperienza personale dell’utente”

L'anemia sideropenica in gravidanza è un fattore di rischio per il parto prematuro e conseguente basso peso alla nascita del neonato.

La somministrazione di solfato ferroso nei vari trimestri di gravidanza (520 mg una volta al giorno) ha dato dei valori di emoglobina e del ferro totale serico minori della somministrazione di Lattoglobina (100 mg due volte die) ed a differenza del solfato ferroso non si verificava alcun effetto collaterale (nausea, diarrea, stitichezza ecc.). Pertanto l'utilizzo di lattoglobina è da considerare più efficace nella prevenzione e cura dell'anemia sideropenica in gravidanza.
F. Albino

I Correlati

I Correlati

Widget: 91798 (categoria) non supportato